November 15

Tags

SeriousFun….Ci Divertiamo Seriamente!

Three days training session for new volunteers at Dynamo Camp in Italy.

120 new volunteers full of energy

1 very well organized program

A big motivated training staff

A little bit of theory and practice

And……finally mix everything with....

Lots of Fun together!

Great ingredients for an amazing recipe.

IMG-20171111-WA0000

Key take away learnings

Inclusion: the chance of experimenting perspective & point of view changes and finally the awareness that asking is the way to know which is the preference.

Inclusion doesn’t mean being all equal, but rather being all different and accepted all equally within an environment that facilitate the well-being and the chance to CHOOSE.

Inclusion means also looking at the reality, that can be very hard, “with the eyes of a child” returning to everyone his/her own identity, without any filter.

Impact of illness on the growing up path: the painting done by a child 4 years old that is representing himself as a small kid right on the front of the painting, in the middle of a large isolated beach, looking at a huge sea: that is his feeling, even if he was at the hospital together with his parents, but he felt alone in his pain and diversity; the same feeling as for the parents, alone in their daily difficulties. That is the mood of the Campers that are received at the Camp.

Diseases received at the Camp: there are many diseases received and many more they are willing to add, but at the Camp everyone looks at the children as simple kids, without thinking about their illness. This philosophy is for me very important because I have been applying it since I started to be a clown volunteer!

Rules: clear and shared rules are part of the entire experience at the Camp and they protects first of all the Campers but also the staff that is working there, the volunteers and finally the environment as well. The Camp is transformed into a small micro cosmos where it is possible to free up the fantasy and have fun, challenging the limits, but with the full awareness to do something extremely serious and for this reason defined by rules.

Here we are having FUN SERIOUSLY!!

Still more proud of being part of GSK Company that is supporting the training of new volunteers at Dynamo that is a great experience in life.

Thanks Dynamo for this wonderful training course that is a precious piece added to my development and that will allow me to be a volunteer in the future as part of the journey started in these months with you.

Tre giorni di formazione nuovi volontari al Dynamo Camp in Italia!

120 nuovi volontari

1 programma molto ben organizzato

1 grande staff motivato

Una miscela di teoria e pratica

e…alla fine mescolare bene con…

un sacco di divertimento insieme!

Ottimi ingredienti per una ricetta fantastica!

Insegnamenti chiave che porto a casa

  • Inclusività: la possibilità di sperimentare il cambio di prospettiva e punto di vista e la consapevolezza che basta chiedere e rivolgersi alla persona disabile per sapere cosa preferisce. Inclusività non significa essere tutti uguali, ma piuttosto essere tutti diversi ed accettati e integrati in egual modo in un ambiente che favorisce il benessere e la possibilità di SCELTA di tutti. Inclusività significa anche guardare la realtà, che può essere molto dura, “con gli occhi di bimbo” e restituire a ognuno la sua identità, senza preconcetti o filtri.
  • Impatto della malattia sul percorso evolutivo: il disegno fatto da un bimbo di 4 anni che si rappresenta piccolo in primo piano e solo, in mezzo a una spiaggia isolata con una mare di fronte: questo è il suo sentire, nonostante fosse lì in ospedale accompagnato da genitori e parenti, lui si sente solo nella sua diversità; come possono sentirsi anche i suoi genitori, soli nelle loro difficoltà quotidiane. Questo è lo stato d’animo con il quale si presentano i Campers che vengono ospitati al Camp.
  • Patologie ospitate al Camp: ce ne sono molte e molte ancora ci sarà l’intenzione di inserire, ma al Camp si guarda ai bimbi come tali e non alla loro malattia. Questa per me è una filosofia sacra e a me molto cara che fino ad adesso ho sempre applicato a partire da quando sono diventata volontaria clown di corsia.
  • Regole: l’intera esperienza al Camp si svolge all’interno di regole ben chiare e condivise, che sono pensate nell’interesse dei Campers ma anche di chi ci lavora oppure svolge volontariato ed anche dell’ambiente circostante. Si crea al Camp un piccolo microcosmo, dove è possibile liberare la fantasia e divertirsi, superando i propri limiti, ma con la consapevolezza di fare qualcosa di estremamente serio e pertanto definito da regole chiare. QUI CI DIVERTIAMO…SERIAMENTE!

Sempre più fiera che la mia azienda GSK favorisca la formazione di nuovi volontari Dynamo che possono fare davvero una bella esperienza di vita.

Grazie Dynamo per questa splendida formazione che aggiunge un pezzetto prezioso per la mia crescita e che mi permetterà di continuare in futuro come Dynamìca il percorso iniziato in questi mesi con voi.