November 14

A small seed….Un piccolo seme

So far I have been thinking to have received so much from Dynamo and SeriousFun and I haven’t been able to realize what I offered to them that could make the difference.

Last week something unforgettable happened when I felt that I left a small footprint here, even if a small one.

As part of the organization of an event useful to communicate about Dynamo mission, I managed a meeting as Leader for the first time applying some of the ADP (Accelerating Delivery and Performance) tools for meeting management. I modified the tools in a “Dynamo style” but maintaining the basic principles. During the meeting each participant provided her contribute; we finished 10 minutes earlier than planned and we produced a detailed list of 23 items (actions assigned and decisions taken). The participants were satisfied and glad about this “new” style of meeting, appreciating the approach.

This is one of the small seeds that I left here with the aim of letting it become part of this reality growing and producing positive effects within their internal organization.

You can see the evidence of the positive results in the nice picture taken at the end of the meeting where the following people are present: Roberta Mottino, Francesca Maggioni, Sasha Pleskova, Dynamo Camp Communication staff; Elena Giorgini, RadioDynamo staff; Martina Padovan, Dynamo Camp events staff.

Fino ad ora ho sempre pensato di aver ricevuto moltissimo da Dynamo e da SeriousFun e non mi sono resa conto di cosa avessi potuto portare loro, un po’ per fare la differenza e lasciare loro “una parte” di me.

La scorsa settimana invece è avvenuto uno di quei momenti memorabili che ti fanno capire che qualcosa hai potuto lasciare pure tu, nel tuo piccolo.

Al fine di organizzare una serata di divulgazione mission Dynamo, ho condotto come leader per la prima volta una riunione interna utilizzando alcuni degli strumenti ADP (Accelerating Delivery and Performance) per la gestione meeting. Ho riadattato gli strumenti usati in azienda, modificandoli un po’ in “stile” Dynamo, ma mantenendo i principi base.

La soddisfazione più grande è stata terminare la riunione quasi 10 minuti prima rispetto a quanto programmato, apportando ognuno il proprio contributo e uscendo dalla riunione con ben 23 punti tra azioni assegnate e decisioni prese. I partecipanti alla riunione sono stati soddisfatti e contenti di questo “nuovo” stile di riunione, apprezzando molto l’approccio tenuto.

Questo è uno dei piccoli semi che ho piantato qui con la speranza che possa diventare parte di questa realtà e crescere, portando benefici alla loro organizzazione interna.

L’evidenza dei risultati positivi potete vederla in foto 🙂

Una bella foto a fine riunione insieme a Roberta Mottino, Francesca Maggioni e Sasha Pleskova staff Comunicazione Dynamo Camp; Martina Padovan, staff organizzazione eventi Dynamo Camp; Elena Giorgini, staff RadioDynamo.